Politica di protezione dei dati personali di OTTO

OTTO ha aggiornato la sua politica sulla Privacy, segui il link e scarica la Policy sulla protezione dei dati personali di OTTO, in attuazione del Regolamento UE 2016/679 applicato dal 25 maggio 2018.

ll diritto alla protezione dei dati personali è un diritto fondamentale dell’individuo già tutelato dal Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 20 giugno 2003, n. 196), oltre che da vari altri atti normativi italiani e internazionali quali il Regolamento EU 2016/679 definitivamente in vigore dal 25 maggio 2018. In particolare, grazie ad esso ogni individuo può pretendere che i propri dati personali siano trattati da terzi solo nel rispetto delle regole e dei principi stabiliti dalla legge.

Sono dati personali le informazioni che identificano o rendono identificabile una persona fisica e che possono fornire dettagli sulle sue caratteristiche, le sue abitudini, il suo stile di vita, le sue relazioni personali, il suo stato di salute, la sua situazione economica, ecc..
Particolarmente importanti ai nostri fini sono:

  • dati identificativi: quelli che permettono l’identificazione diretta, come i dati anagrafici (ad esempio: nome e cognome), le immagini, ecc.;
  • dati sensibili: quelli che possono rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, lo stato di salute e la vita sessuale; (OTTO non raccoglie questo tipo di dati)
  • Con l’evoluzione delle nuove tecnologie, altri dati personali hanno assunto un ruolo significativo, come quelli relativi alle comunicazioni elettroniche (via Internet o telefono).

I SOGGETTI

Interessato è la persona fisica cui si riferiscono i dati personali. Quindi, se un trattamento riguarda, ad esempio, l’indirizzo, il codice fiscale, ecc.

Titolare è la persona fisica, l’impresa, l’ente pubblico o privato, l’associazione, ecc., cui spettano le decisioni sugli scopi e sulle modalità del trattamento, oltre che sugli strumenti utilizzati

Responsabile è la persona fisica, la società, l’ente pubblico o privato, l’associazione o l’organismo cui il titolare affida, anche all’esterno della sua struttura organizzativa, specifici e definiti compiti di gestione e controllo del trattamento dei dati. La designazione del responsabile è facoltativa per i soggetti quali quello a cui si applica la presente Policy.

Incaricato è la persona fisica che, per conto del titolare, elabora o utilizza materialmente i dati personali sulla base delle istruzioni ricevute dal titolare e/o dal responsabile.

Il regolamento definisce caratteristiche soggettive e responsabilità di titolare e responsabile del trattamento negli stessi termini di cui alla direttiva 95/46/CE (e, quindi, al Codice italiano). Pur non prevedendo espressamente la figura dell'”incaricato” del trattamento, il regolamento non ne esclude la presenza in quanto fa riferimento a “persone autorizzate al trattamento dei dati personali sotto l’autorità diretta del titolare o del responsabile” (si veda, in particolare, art. 4, n. 10, del regolamento).

TRATTAMENTO DEI DATI

Trattamento è ogni operazione compiuta – manualmente o con strumenti elettronici – sui dati personali di un individuo.

Ad esempio: la raccolta, la conservazione, l’elaborazione, la modifica, il collegamento e il confronto, la comunicazione e la diffusione a terzi, la cancellazione e la distruzione.

I soggetti che procedono al trattamento dei dati personali altrui devono adottare particolari misure per garantire il corretto e sicuro utilizzo dei dati.

ll diritto alla protezione dei dati personali è un diritto fondamentale dell’individuo già tutelato dal Codice in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 20 giugno 2003, n. 196), oltre che da vari altri atti normativi italiani e internazionali quali il Regolamento EU 2016/679. In particolare, grazie ad esso ogni individuo può pretendere che i propri dati personali siano trattati da terzi solo nel rispetto delle regole e dei principi stabiliti dalla legge.

Il Codice prevede specifiche misure di protezione e sicurezza da applicare e adempimenti da svolgere quando si effettua un trattamento di dati personali altrui e riconosce all’interessato determinati diritti che è possibile far valere rivolgendosi direttamente al titolare.

Diritto di accedere ai propri dati personali

E’ possibile richiedere ad un soggetto (persona fisica, impresa, associazione, partito, ecc.) di fornire informazioni sull’eventuale trattamento dei propri dati personali, oltre che ottenere la messa a disposizione di tutte le informazioni personali detenute dal titolare del trattamento.

In particolare, è possibile chiedere di sapere

a) quale sia l’origine dei dati personali trattati;

b) le finalità e le modalità del trattamento;

c) se i dati personali sono trattati con strumenti elettronici e qual è la logica applicata a tale trattamento;

d) gli estremi identificativi di chi tratta i dati (titolare, responsabile, rappresentante designato nel territorio dello Stato italiano);

e) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

L’esercizio del diritto

– non è subordinato ad alcuna motivazione particolare;

– è, di regola, gratuito.

Diritto all’aggiornamento, alla rettificazione o alla cancellazione dei dati personali

E’ possibile richiedere a chi sta trattando i propri dati personali che questi siano:

  1. a) aggiornati, rettificati o (qualora la persona rappresenti uno specifico interesse) integrati;
  2. b) bloccati, cancellati o trasformati in forma anonima, se:

– il trattamento non viene effettuato secondo le regole stabilite dalla legge;

– non è più necessaria la loro conservazione.

Informativa

Fatte salve alcune eccezioni, chi intende effettuare un trattamento di dati personali deve prima fornire all’interessato alcune informazioni per metterlo nelle condizioni di esercitare i propri diritti,

In particolare, l’informativa deve spiegare:
a) in che modo e per quale scopo verranno trattati i propri dati personali;
b) se il conferimento dei propri dati personali è obbligatorio o facoltativo;
c) le conseguenze di un eventuale rifiuto a rendere disponibili i propri dati personali;
d) a chi saranno comunicati o se saranno diffusi i propri dati personali;
e) i diritti previsti;
f) chi è il titolare.

Il regolamento specifica molto più in dettaglio rispetto al Codice in vigore le caratteristiche dell’informativa, che deve avere forma concisa, trasparente, intelligibile per l’interessato e facilmente accessibile; occorre utilizzare un linguaggio chiaro e semplice, e per i minori occorre prevedere informative idonee (si veda anche considerando 58).

L’informativa è data, in linea di principio, per iscritto e preferibilmente in formato elettronico (soprattutto nel contesto di servizi online: si vedano art. 12, paragrafo 1, e considerando 58), anche se sono ammessi “altri mezzi”.

Modalità del trattamento

Il trattamento deve avvenire riducendo al minimo l’utilizzo di dati personali oltre che nel rispetto dei seguenti principi:

  • liceità e correttezza del trattamento;
  • finalità del trattamento;
  • esattezza e aggiornamento dei dati;
  • pertinenza, completezza e non eccedenza dei dati raccolti rispetto alle finalità del trattamento;

conservazione dei dati per un tempo non superiore a quello necessario rispetto agli scopi per i quali è stato effettuato il trattamento.

Il titolare del trattamento è obbligato ad adottare misure di sicurezza idonee a ridurre al minimo i rischi di distruzione, perdita, accesso non autorizzato o trattamento dei dati personali non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

In particolare, il titolare deve adottare le misure di sicurezza volte ad assicurare un livello adeguato di protezione dei dati personali.

Related posts

L'Associazione OTTO - OPERATORI TUINA-QIGONG E TECNICHE ORIENTALI è una Associazione professionale ai sensi della LEGGE 4/2013, Disposizioni in materia di professioni non organizzate. segreteriagenerale@ottoitalia.org